Alcuni invecchiano raggrinzendosi, altri rilassandosi e altri allargandosi. Sono i geni che decidono.

 

L’invecchiamento delle guance

 

Nell’invecchiamento, c’è una perdita di grasso nelle guance, nel solco lacrimare, a livello delle tempie. Questa scheletrizzazione del viso accentua l’invecchiamento e dà un’aria particolarmente severa, stanca e sofferente.

La soluzione è ricreare i volumi persi per mitigare i segni dell’età.
L’iniezione di filler volumizzanti come l’acido ialuronico può ripristinare volumi e correggere gli effetti del tempo.

In quelli che invecchiano raggrinzendosi, la pelle appare come accartocciata soprattutto a livello delle guance. Le pelli esposte al sole per lungo tempo sono particolarmente interessate da questo processo (photoaging).

 

Il trattamento delle guance

 

Nel caso di un raggrinzimento moderato, il trattamento con acido ialuronico e sostanze biorivitalizzanti aiuta a levigare la pelle e ripristinare il suo tono originario.

In caso di un grave accartocciamento, stimolanti del rinnovamento a base di collagene vengono iniettati per ricreare il pool di collagene profondo.

In entrambi i casi per completare il risultato, si può eseguire preventivamente un Peeling per trattare la qualità della pelle e correggerne le imperfezioni.

Source