ialuronico, acido Glicosamminoglicano costituito da unità alternate di acido glucuronico e di acetilglucosammina, che si uniscono formando una lunga catena lineare flessibile; p. m. 500.000-8.000.000. È contenuto in tutto il tessuto connettivo, spesso associato a proteine. Costituisce uno dei leganti che uniscono i tessuti cellulari e fungono da barriera alla diffusione di grosse molecole tra sangue e cellule dei tessuti: la sua distruzione a opera di enzimi (ialuronidasi) rende i tessuti più permeabili e più facile la diffusibilità di sostanze sia patogene sia medicamentose. Le ialuronidasi appartengono al gruppo delle idrolasi e sono presenti in alcuni batteri (streptococchi, stafilococchi ecc.), di cui aumentano la capacità di diffusione e la virulenza, e molto abbondanti nello spermatozoo, di cui facilitano la penetrazione nell’ovulo liquefacendo la materia gelatinosa che lo circonda.

Source