Gli interventi più richiesti nella zona viso

Gli interventi di trattamento filler labbra e viso sono fra i più richiesti a Padova e, in generale in tutta Italia. Questa tipologia di interventi è piuttosto rapida e non comporta particolari controindicazioni, grazie anche all’utilizzo di filler naturali come l’acido ialuronico.

Questa sostanza, prodotta dal nostro stesso organismo, permette di aumentare il volume nelle zone critiche senza incorrere in reazioni allergiche o altri tipi di rischi perché completamente riassorbibile nel tempo.

Una delle caratteristiche dei trattamenti filler è la loro reversibilità. L’efficacia nel tempo, infatti, diminuisce progressivamente man mano che il nostro organismo degrada e riassorbe la quantità di acido ialuronico iniettata.

Il 95% dei casi di trattamento filler a Padova e nel resto d’Italia avviene sul volto. Il filler labbra e il filler viso sono fra gli interventi più richiesti, soprattutto dalle donne di tutte le età.

Filler labbra a Padova: come avviene il trattamento

Se state pensando di sottoporvi ad un trattamento filler è utile conoscere le varie possibilità dell’intervento.

Poiché si tratta di una zona dove non esiste tessuto cutaneo, ma semplicemente mucosa, è consigliabile fare estrema attenzione alla qualità di prodotto che si inietta allo scopo di ottenere un effetto più naturale.

Per il filler labbra si consigliano, infatti, dosi di acido ialuronico a basso peso molecolare, indicate per le zone del viso più delicate perché la sostanza è più fluida. Il trattamento filler labbra dura una decina di minuti e i rischi sono pressoché inesistenti e reversibili nel tempo. Di solito il trattamento avviene tramite iniezioni con l’ago.

Ottimi effetti nel recupero immediato ha l’infiltrazione tramite una microcannula. Attraverso un minuscolo forellino ai lati delle labbra viene inserita la microcannula dalla punta smussa, che evita di tagliare la pelle e che si fa strada senza incidere.

Questa metodologia di intervento ha dei vantaggi nell’immediato nel post-trattamento perché non compare sulla parte trattata nessuna ecchimosi o ematoma, permettendo, così, al paziente di ritornare alla propria vita già mezz’ora dopo il trattamento.

L’intervento con la microcannula è, inoltre, meno doloroso rispetto alle infiltrazioni di acido ialuronico effettuate con l’ago.

Source