L’acido ialuronico presente nel nostro corpo, funziona come una spugna naturale, capace di assorbire e trattenere grandi quantità di acqua. Ha lo scopo di proteggere ed idratare i tessuti, mantenendoli tonici ed elastici. Inoltre ha una forte capacità di lubrificare le mucose, combattere l’infiammazione e accelerare la cicatrizzazione e la riparazione dei tessuti.

Grazie a queste sue proprietà l’acido ialuronico ha svariate applicazioni oltre che in estetica anche nella medicina. Uno dei campi più promettenti è quello urologico, dove l’acido ialuronico viene utilizzato per contrastare la cistite.

La cistite è un’infezione urinaria di origine batterica piuttosto comune, che affligge molte donne ed interessa la parte bassa dell’apparato urinario.
I sintomi della cistite sono l’impellente bisogno di urinare, frequentemente, anche 20, 30 volte al giorno e una minzione difficoltosa e dolorosa, soprattutto all’inizio, bruciore e la sensazione di non riuscire a svuotare completamente la vescica.
Gli interventi per risolvere i problemi di cistite cronica o la cistite ricorrente sono di tipo chirurgico.
Esiste invece  una forma particolare di cistite, detta interstiziale, causata da un’infiammazione intensa e insensibile all’azione dei più comuni antinfiammatori. Un farmaco innovativo per la cura di questo tipo di cistite è a base di acido ialuronico e , iniettato nella vescica in modo indolore, stimola l’autoriparazione della membrana difensiva, bloccando così la penetrazione di sostanze nocive. Poiché l’acido ialuronico è una componente naturale del corpo umano, è perfettamente biocompatibile, non provoca allergie né reazioni indesiderate. Il farmaco è di recente introduzione in Italia.

Source